© BlackBerry

La canadese BlackBerry è in crisi. Che fare per tentare il rilancio? Blackberry ci prova con Priv, il nuovo smartphone basato su Android.

BLACKBERRY E ANDROID. Le vendite degli smartphone targati BlackBerry e dotati dell’OS proprietario sono calate fino a rappresentare solo lo 0,3% a livello mondiale, e il suo sistema operativo è stato superato anche da Tizen , quello che la coreana Samsung installa sui suoi telefoni low cost. Per la prima volta, dunque, l’azienda canadese cede e abbandona il sistema operativo BlackBerry OS, tentando la via di Android. Senza dimenticare, però, i punti forti che hanno sempre caratterizzato l’offerta della canadese.

LE CARATTERISTICHE. Lo smartphone Priv, infatti, avrà come tutti gli altri cellulari a marchio BlackBerry la tastiera fisica a scorrimento, che integrerà lo schermo touch da 5,4 pollici; un segnale, questo, del permanere dell’attenzione della Casa ai clienti business. Un occhio di riguardo anche alla sicurezza: Priv è dotato di un sistema di sicurezza che permette di nascondere i dati sensibili, impedendo alle applicazioni di divulgarle. Completano l’offerta una batteria che promette una durata di 23 ore, ma che ha il punto debole di rendere lo smartphone più pesante della media. Già disponibile, BlackBerry Priv è un cellulare di fascia alta, e il prezzo per l’Italia partirà da 779 euro.