Campanello d'allarme per Wii U, la console lanciata sul mercato da Nintendo a fine 2012: mentre le principali catene di distribuzione hanno provveduto, di loro iniziativa, a un sostanzioso taglio di prezzo per smuovere le vendite, dagli Stati Uniti, come riportato dal sito Mcv , arrivano dati post natalizi davvero poco incoraggianti. Pare infatti che l'hardware Nintendo abbia venduto nel mese di febbraio solo 64 mila unità. Cifre talmente basse che sono Game Cube era riuscita a fare peggio e in un momento di declino in cui già era stato annunciato l'arrivo di Wii. Vero è che molte delle killer app previste per la console devono ancora arrivare sugli scaffali, quindi è ancora auspicabile una repentina ripresa.