“Siamo alle porte di un cambio epocale nel mondo della mobilità come quello che ha vissuto il mercato AV (audio-video, ndr ) con l’avvento dei Flat tv e Samsung ha tutta la volontà di conquistarne la leadership”. Con queste parole Carlo Barlocco, vice president della divisione IT e mobile di Samsung, ha commentato il lancio ufficiale in Italia del Galaxy S II e Galaxy Tab 10.1. Dopo le anteprime in Corea e in nel Regno Unito, i due dispositivi sono infatti in vendita nei principali negozi italiani ed europei. Con queste due device – definiti da Barlocco senza mezzi termini “esempi di pura eccellenza” – l’azienda punta ha segnare ulteriori passi sui principali competitor, Apple in testa. A dare manforte a questa volontà da un lato i numeri riportati dalla prima versione del Galaxy S (quasi 11 milioni di pezzi), ma anche le vendite della versione II che nei due Paesi prima citati ha riportato performance al di sopra dell’iPhone 4. Dall’altro il grande sforzo in ricerca e sviluppo profuso per lo studio del nuovo Tab in versione da 10 pollici. “Le prime consegne in questi giorni del Galaxy S II in alcune insegne sono estremamente confortanti perché non solo le quantità sono andate esaurite, ma i consumatori che l’hanno provato nei negozi hanno espresso commenti molto positivi e ne hanno colto i contenuti altamente differenzianti e performanti. Questo è il miglior punto d’inizio”, ha commentato Filippo Lorenzi, sales directore di Samsung Mobile. “In un momento in cui le principali aziende lanciano piani di tagli o riduzioni degli investimenti, Samsung continua a investire in innovazione e quindi ad investire sullo stimolo della domanda, cosciente che oggi i contenuti qualitativi e innovativi sono fra i pochi capaci di spingere il consumatore all’acquisto. Non facciamo l’errore di pensare che oggi il consumatore cerchi solo convenienza, vuole qualità, prestazioni, design e per averli è disposto a pagare 50-100 euro in più” ha concluso Barlocco. Il Galaxy S II è già disponibile mentre il tablet da 10” arriverà a luglio.