Arduino si fa un po’ più americano. Il Brand delle schede elettroniche di piccole dimensioni, che ha spopolato negli ultimi anni a causa della sua semplicità e versatilità, è come è noto al centro di un contenzioso sulla tutela del marchio, diviso tra la terra natia (Ivrea) e gli States . Massimo Banzi ha nelle scorse ore scelto la Maker Faire di San Mateo, California, per annunciare una nuova partnership con l’americana Adafruit, che ora produrrà le schede Arduino dalla sua fabbrica di New York. Ma con un nuovo nome.

GENUINO. Arduino quindi diventa americano e cambia nome. La nuova scheda sarà in vendita da luglio negli States, poi dovrebbe essere esportata nel mondo. Sono in corso trattative per fare produrre Genuino anche da un partner italiano. Banzi ha infatti sempre dichiarato di voler tenere una parte di produzione in Italia, allargando però la manifattura anche ad altri Paesi. Proposta che non aveva trovato d’accordo Martino, probabilmente preoccupato dalle sorti della fabbrica di Ivrea. Fabbrica forse non proprio genuina, ma che al momento, è l’unica a produrre schede italiane. Che continueranno a chiamarsi Arduino.