Amazon Go: il supermercato senza casse pronto al debutto in Europa

© Getty Images

Dopo gli intoppi iniziali, ora Amazon Go, il nuovo supermercato senza casse del colosso del commercio online, è pronto per decollare. Anche al di fuori di Seattle, città natale dell’azienda e già sede di due punti vendita. La prossima apertura è prevista a New York. E poi si punta dritto all’Europa. Secondo il Sunday Times, la compagnia sarebbe alla ricerca di spazi con una superficie compresa tra i 4.000 e i 5.000 metri quadrati nelle principali città del Vecchio continente, per aprire nuovi negozi. Da un lato, infatti, è vero che questo format permette di recuperare gli spazi che nei negozi tradizionali sono destinati a ospitare le casse, ma dall’altro necessita di ampi magazzini per la gestione, in buona parte automatizzata, delle scorte.

Ecco come funziona Amazon Go

Ma come funziona esattamente Amazon Go? Si basa su un complesso sistema che riconosce i movimenti di persone e merce, in grado di tracciare i prodotti sugli scaffali, capire quali articoli sono stati acquistati e accreditare i relativi prezzi sul conto dell’utente. In questo modo, dopo aver riposto la spesa in borsa, si può uscire senza fare la fila in cassa. All’inizio il sistema non funzionava in maniera impeccabile: se il supermercato era un po’ affollato, per esempio, perdeva di vista i prodotti e andava in tilt. Poi, però, è stato calibrato e aggiustato.
Secondo alcune indiscrezioni, Amazon avrebbe in programma di aprire 3mila supermercati senza cassa entro il 2021. Sembra che il primo sbarco in Europa avverrà in Gran Bretagna, tra i Paesi dove i pagamenti digitali sono più diffusi ed evoluti.