Reed Hastings, co-founder e Ceo di Netflix © Photo by BENOIT TESSIER/POOL/AFP via Getty Images)

Sarà Roma la sede italiana di Netflix: a ottobre, il fondatore Reed Hastings aveva annunciato l’intenzione di aprire un ufficio in Italia, anche alla luce dei crescenti investimenti nella produzione di contenuti made in Italy (da Baby  e Suburra  ai nuovi arrivi, come Luna Nera , Summertime e Fedeltà, senza dimenticare i film frutto dell'accordo con Mediaset). La scelta è ricaduta sulla Capitale, da sempre al centro dell’industria audiovisiva nazionale e la scelta di Roma è «il logico passo successivo nel nostro impegno a lungo termine in Italia, e ci permetterà di rafforzare le nostre molteplici partnership creative e di lavorare su una crescente offerta di film e serie Made in Italy e che potranno essere apprezzati dal pubblico in tutto il mondo», come dichiarato da Kelly Luegenbiehl, Vice Presidente delle Serie Originali per Europa, Medio Oriente ed Africa in Netflix. Al momento la ricerca della sede è in corso: i nuovi uffici ospiteranno i vari team Netflix che lavoreranno in maniera integrata con i network internazionali del gruppo e con un maggiore coordinamento con l’ecosistema creativo italiano, rafforzando i rapporti con i principali protagonisti dell’industria e della creatività audiovisiva del nostro Paese.