Disney+: investimenti in crescita

Il Ceo di Disney,  Bob Chapek

The Walt Disney Company continuerà a investire su Disney+ per i prossimi anni. Lo ha confermato il Ceo del gruppo, Bob Chapek, nella presentazione agli investitori dei risultati dell’anno fiscale 2021 (al 30 settembre). Come riportato da Variety , si parla di investimenti superiori agli 8/9 miliardi di dollari entro il 2024 già dichiarati lo scorso dicembre.

I ricavi 2021 (anno fiscale al 30 settembre) del gruppo The Walt Disney Company sono cresciuti del 3%, a 67,4 miliardi di dollari. Cresce del 5% la divisione Disney Media and Entertainment Distribution (ricavi a 50,8 miliardi), per un reddito operativo in flessione del 5%, mentre l’area Parks, Experiences and Products vede una flessione del 3% nei ricavi e una crescita del 4% nel reddito operativo.

Sebbene i network lineari generino ancora la maggior parte dei ricavi (28 miliardi, per un +2% sul 2020), è l’area Direct-to-consumer (D2c) quella in maggiore crescita: +55% a 16,3 miliardi. La divisione in cui rientra Disney+ vede un reddito operativo negativo per 1,6 miliardi, ma in recupero del 42% sul 2020, dovuta alle perdite di Disney+, a loro volta dovute ai maggiori costi in programmazione, produzione, marketing e tecnologia, solo in parte bilanciati da un aumento degli abbonamenti e dei ricavi Premier Access. Flessione dell’11% invece per il reddito operativo dei network lineari (a 8,4 miliardi).

Il portfolio D2c del gruppo vede 179 milioni di abbonati, con una crescita del 60% anno su anno per Disney+. Al 3 ottobre 2021 Disney+ conta 118,1 milioni di abbonati, di cui 2,1 milioni aggiunti nell’ultimo trimestre dell’anno fiscale. Seguono i 43,8 milioni di Hulu (di cui 39,7 milioni svod only) e i 17,1 milioni di Espn+. Disney+ oggi genera ricavi medi mensili per abbonati pari a 4,12 dollari (12,75 Hulu). Disney+ si conferma la punta di diamante del business Disney, tanto che gli investimenti continueranno nei prossimi anni, focalizzandosi soprattutto sui contenuti locali. Se a dicembre scorso si era parlato di 8/9 miliardi di dollari di investimenti entro il 2024, Chapek ora dichiara che la cifrà sarà superiore. A oggi risultano in sviluppo oltre 340 titoli locali, mentre entro il 2023 verranno raddoppiati i Paesi in cui Disney+ è presente. I prossimi obiettivi saranno infatti l’Europa centrale e orientale, il Medio Oriente e il Sudafrica, per un totale di 160 Paesi entro il 2023.