Nel 2019 l’esperienza del cliente sarà al centro delle strategie di marketing. È questa, in estrema sintesi, una delle evidenze emerse nell’ultimo Marketer's Toolkit 2019, il rapporto annuale che WARC dedica alle priorità e alle sfide che il marketing dovrà affrontare nell’anno a venire.

L'indagine, condotta con il coinvolgimento di oltre 800 professionisti del marketing e della pubblicità, ha delineato per il 2019 un’inversione di tendenza rispetto agli anni passati. Secondo David Tiltman, Head of Content di WARC, “i Marketer's Toolkit degli ultimi due anni sono stati dominati dalle trasformazioni tecnologiche. Il 2019 si sente diverso.”

Strategie emergenti

Particolare attenzione viene dedicata da WARC alle strategie che i marketer dovranno adottare nel nuovo anno. Secondo l’opinione degli esperti intervistati, la tecnologia sarà ancora importante per i marketer, ma non come elemento fine a sé stesso: dovrà essere sfruttata per coinvolgere gli utenti e migliorare la loro esperienza di consumo.

Il 61% delle agenzie e il 52% dei brand coinvolti nello studio, infatti, hanno citato la customer experience come il nodo principale delle loro strategie di marketing per il 2019. Un campo su cui sembra esserci ancora molto da fare: solo il 15% delle aziende ritiene che la propria customer experience sia allineata tra i vari canali.

La forza della voce

Negli ultimi anni le tecnologie che adottano la voce come canale di comunicazione hanno fatto passi da gigante. Basti pensare agli smart speaker, dispositivi sempre più protagonisti nelle nostre case che sfruttano appunto i comandi vocali per fare ricerche online e gestire gli elettrodomestici.

Il 29% delle aziende intervistate da WARC cita proprio la tecnologia vocale come la novità del 2019, con una crescita di 12 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Ma non è l’unica a destare l’interesse dei marketer: le tecnologie di pagamento virtuale e la realtà aumentata sono gli altri due nodi del prossimo anno, confermando la centralità del cliente e della sua esperienza di consumo.

Video, video. E ancora video

Sì perché anche nel 2019 questo sarà il formato preferito dai marketer. Non una novità, quindi, visto che già da diversi anni si parla della centralità dei contenuti video. Il 79% dei marketer intervistati prevede di aumentare i propri investimenti su questo formato, soprattutto su Facebook e YouTube.

Tra i portali vince invece Amazon, gigante dell’e-commerce e sempre più piattaforma pubblicitaria di interesse per i brand. Il 69% dei marketer prevede di incrementare l’investimento su questo canale.

Sperando che i ritorni di marketing siano più alti che mai.