©Photo by Pexels

Sembra ormai un dato di fatto, un benefit a cui difficilmente le nuove generazioni potranno rinunciare: la consegna gratuita e in giornata è uno dei servizi che gli utenti desiderano di più quando acquistano online, soprattutto i più giovani. A rilevarlo è “2019 Consumer Shopping Habits – The Generation Gap” lo studio di  BRP Consulting che ha analizzato le abitudini d’acquisto degli utenti di diverse età.

A fare la differenza nelle richieste dei consumatori, secondo gli analisti di BRP Consulting, sarebbe principalmente il fattore età: gli acquirenti più giovani (dai 18 ai 37 anni) vengono infatti definiti “digitali”, mentre quelli più maturi (dai 38 anni in su) sono considerati “consumatori tradizionali”.

Una differenza, quella di età, che si riflette anche nell’atteggiamento verso gli acquisti e nelle aspettative verso i rivenditori: se infatti i giovani mostrano più attenzione agli aspetti tecnologici nel processo d’acquisto, gli acquirenti tradizionali in un prodotto ricercano principalmente la convenienza e la facilità d’uso.

I must per i giovani: consegna in giornata e pagamenti smart

Chi fa acquisti online è ormai abituato a non pagare alcun sovrapprezzo per vedersi recapitato a casa l’oggetto scelto: lo conferma l’indagine di BRP Consulting, secondo cui l’84% degli acquirenti giovani e addirittura l’86% di quelli più maturi preferiscono gli store che prevedono la spedizione gratuita. Sono numeri molto alti, che dimostrano quanto questo benefit sia ormai ritenuto essenziale dagli utenti in modo trasversale.

È invece sugli altri servizi che il gap generazionale si fa più forte, dividendo in modo netto le esigenze dei giovanissimi da quelle dei consumatori tradizionali. Il 77% dei giovani acquirenti, ad esempio, preferisce gli store che offrono la consegna in giornata, mentre i più adulti si dimostrano più pazienti: tra gli over 38 la percentuale si abbassa fino al 60%.

Stesso discorso per i sistemi di pagamento più tecnologici e avanzati, come ilself checkout, i pagamenti smart via app e i POS mobile: le aspettative dei più giovani verso questi servizi sono più alte del doppio rispetto a quelle degli adulti, mostrando appieno il divario generazionale su questi servizi.

Acquisti-online-età