Il presidente e fondatore di Geox, Mario Moretti Polegato, accanto ai due piloti Red Bull Sebastian Vettel (a sinistra) e Mark Webber

Geox, la scarpa che respira, approda in Formula Uno: il gruppo italiano di calzature fornirà le proprie scarpe a tutto il team Red Bull Racing (dai piloti ai meccanici). La squadra Campione del mondo 2010 avrà così a disposizione delle scarpe dotate di una tecnologia brevettata che assicura traspirazione ottimale anche alle alte temperature delle monoposto. A partire da marzo 2011 una speciale collezione Geox-Red Bull Racing sarà in vendita presso i rivenditori di calzature e nei Geox Shops di tutto il mondo. Derivata dalle scarpe supertecnologiche del team ufficiale, la linea presenterà modelli sia replica che casual per uomo, donna e bambino, tutti caratterizzati dalla tecnologia brevettata ultra traspirante Geox Net System.

Il binomio scarpe italiane-Formula 1

Le scarpe Geox non saranno le prime calzature italiane ad approdare in Formula 1. Già dagli anni ’70, infatti, uno dei più noti calzaturieri italiani forniva le scarpe per la Ferrari. Francesco Liberto, ad esempio, è riconosciuto universalmente come il campione delle scarpe da corsa. Conosciuto anche con il nome di Ciccio di Cefalù, ha vestito i piedi dei campioni e degli appassionati di auto da quarant’anni. Prima con la Targa Florio, poi la fornitura a grandi piloti come Vic Elford, Emerson Fittipaldi, Clay Regazzoni, Jo Siffert e Jackie Ickx, nel 1975 (e per diversi anni) è stato anche fornitore ufficiale della Ferrari. La redazione di Business People lo ha incontrato nel dicembre del 2009 dove ci ha raccontato come il sistema delle sponsorizzazioni abbia tagliato fuori le botteghe artigiane dai grandi eventi sportivi, ma la sua produzione continua sotto le richieste dei fan. “Molti campioni, costretti dalla Fia a indossare altre scarpe, si fanno vedere con il paio ufficiale, ma poi si cambiano e corrono con le mie… Leggi l’intervista completa