Per Assorel è “Routine is fantastic” la migliore campagna di Pr

Un’immagine della campagna “Routine is fantastic”

È “Routine is fantastic ”, la campagna dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sul tema delle donne rifugiate, la vincitrice del XVI Premio Assorel, la migliore campagna di relazioni pubbliche dell’anno. A valere alla campagna realizzata dall’agenzia Inc, Istituto Nazionale della Comunicazione di Roma, il riconoscimento la creatività di una conferenza stampa di UNHCR, condotta dall’attuale Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, nel corso della quale è stata simulata a sorpresa un’irruzione di militari armati, che hanno sequestrato i presenti, per dare una concreta idea della condizione di chi come i rifugiati è sottoposto a violenza e terrore.

La consegna del Premio è avvenuta lunedì 18 novembre a ProgettoCalabianaMilano nel corso della serata di gala del XVI Premio Assorel. Nel corso dell’evento, dal tema “Nuovi linguaggi, nuove relazioni: dare valore all’ascolto per emergere dal rumore di fondo”, sono stati assegnati il Premio alla Carriera a Fabio Fazio, il Premio ‘Italia del Fare’ a Marco Porcaro di Cortilia e Remo Ruffini di Moncler, più il Premio Giornalistico Assorel a Mario Pappagallo del Corriere della Sera .

Un particolare riconoscimento da parte della Giuria è andato a Burson-Marsteller, per Webank-Gruppo Bipiemme con la campagna “Smammas”.

TUTTI I PREMIATI