Enel © GettyImages

Dal 6 dicembre del 1962, quando si arrivò alla nazionalizzazione di 1.300 aziende elettriche locali, la storia di Enel si è sempre intrecciata con la storia d’Italia. Per questo la campagna pubblicitaria chiude con “50 anni di energia, milioni di attimi insieme”.

Quanta energia c’è in un attimo? È questo il claim della nuova campagna pubblicitaria di Enel che verrà inaugurata il prossimo 10 giugno (con un anticipo l’8 per gli Europei di calcio) per celebrare i 50 anni della compagnia energetica italiana. Realizzata da Saatchi & Saatchi, la campagna è stata e verrà pianificata su Tv, stampa e Web fino al prossimo dicembre. Intitolato “Milioni di attimi” lo spot trasmette il messaggio che Enel, negli ultimi decenni, non solo ha svolto un ruolo istituzionale, contribuendo alla crescita e al progresso del Paese, ma è stata soprattutto vicina alle persone giorno per giorno, in ogni attimo, attraverso l’energia.
Tre i soggetti sviluppati per la TV e diretti da Benito Montorio: “Bmx”, “Laurea” e “Parto”, tutti accompagnati dalle note di Always on my mind di Elvis Presley e accomunati dal claim finale “Quanta energia c’è in un attimo?”. La fotografia degli spot è stata affidata a Luca Bigazzi, che tra gli altri ha lavorato con Paolo Sorrentino, Gianni Amelio e Silvio Soldini.
Per la campagna stampa è stata utilizzata la metafora dei provini dei fotografi, previsti due soggetti istituzionali e diversi altri annunci a supporto delle iniziative per celebrare i 50 anni di Enel fino al prossimo dicembre.
La declinazione online della campagna si avvale invece di formati tabellari e video banner, con un forte focus sui social media per i quali verranno sviluppati progetti di comunicazione ad hoc.

Con la direzione creativa di Agostino Toscana e Alessandro Orlandi, ha lavorato l’art director Manuel Musilli e i copywriter Antonio Di Battista e Lorenzo Terragna. Alla creatività della stampa hanno lavorato l’art director Ignazio Morello e il copy Lorenzo Terragna. Il fotografo del soggetto stampa 5.0 e dei provini per gli altri soggetti è Lorenzo Vitturi. La casa di produzione dei tre film è Filmmaster Productions.