Entra in una nuova fase la guerra giudiziaria tra Barbie e le Bratz. La Mga Entertainment, produttore delle Bratz, accusa Mattel di aver condotto uno spionaggio commerciale a sue spese negli ultimi 15 anni, scrive il Wall Street Journal. Mattel rimanda al mittente tutte le accuse affermando che sono prive di fondamento e che non sono nient'altro che un cinico tentativo di sviare l'attenzione dal suo comportamento scorretto. E’ importante ricordare che Mga nel 2008 fu costretta da una sentenza a risarcire Mattel con 100 milioni di dollari. (Fonte Ansa)