Da sinistra: Daniele De Grandis, executive director Huawei Italia, Adriano Galliani, a.d. Milan, George Zhao, a.d. Huawei Italia, e Richard Ren, president of Weu consumer Bg Huawei Technologies

Il logo era già comparso in occasione della conferenza stampa di vigilia del tecnico Massimiliano Allegri, ma l’annuncio è arrivato solo oggi: Huawei si lega al Milan con un accordo di partnership triennale in qualità di premium sponsor e di mobile partner della società rossonera. A due anni dalla sponsorizzazione della Supercoppa italiana a Pechino nel 2011 (vinta dal Milan sull’Inter) Huawei torna a investire nel calcio italiano con un accordo che, in vigore fino al 30 giugno 2016, prevede l’utilizzo del brand Milan e dell’immagine dei suoi calciatori per le attività di comunicazione e promozione in Italia e all’estero (Europa e Cina) da parte della multinazionale cinese, specializzata nel settore Ict e terzo produttore mondiale di smartphone.
“E’ un motivo di grande orgoglio che un colosso mondiale come Huawei ci abbia scelto per le proprie strategie di sviluppo e di mercato”, ha dichiarato il vice presidente vicario e l’a.d. del Milan, Adriano Galliani. “Siamo un brand molto conosciuto e amato in Cina; l’accordo ci offrirà grandi opportunità commerciali nel mercato cinese”.
Il nuovo partner sarà presentato in occasione della sfida tra Milan e Lazio in programma mercoledì 29 ottobre. “Il Milan è un leader indiscusso in ambito calcistico che si sposa perfettamente con il nostro obiettivo di leadership all’interno del mercato consumer”, ha commentato George Zhao, a.d. di Huawei in Italia. “Per noi l’Italia rappresenta un investimento a lungo termine; vogliamo entrare a far parte della comunità italiana, offrendo opportunità anche ai giovani di talento”.
Fondata nel 1987 a Shenzhen, Huawei è nel nostro Paese dal 2004. Nell’ultimo anno il fatturato a livello mondiale è stato di 35 miliardi di dollari, di cui 7,8 miliardi provenienti dal settore consumer.