Marco Milani

“Abbiamo obiettivi ambiziosi, basati su un’azienda solida e dinamica”, così Marco Milani, ceo di Indesit Company, ha introdotto il proprio intervento a conclusione dell’evento europeo di presentazione della nuova linea di prodotti a marchio Hotpoint, svoltosi a Roma nella cornice di Cinecittà venerdì 20 maggio. Milani, che ha ricordato le performance positive del gruppo nel 2010 (crescita delle vendite del 10%, con un aumento della market share di un punto percentuale), ha sottolineato come Indesit Company intenda perseguire l’obiettivo di una crescita organica “mantenendo la propria focalizzazione sul grande elettrodomestico, ma anche allargandosi a prodotti confinanti con tale settore, come ad esempio i lavelli (esposti nello showroom allestito a Cinecittà, ndr )”.
L’Europa sarà il territorio privilegiato per il rafforzamento del gruppo, con i seguenti must: “Innanzitutto costi snelli, come è da sempre nel dna della nostra azienda”, ha affermato Milani, spiegando che “il 60% della produzione di Indesit Company avviene oggi in Paesi competitivi a livello di costo e vicini ai mercati di sbocco, come Polonia, Russia, Turchia, mantenendo però stabilimenti anche in Italia e Inghilterra. In secondo luogo”, ha continuato il ceo, “punteremo sul costante miglioramento della qualità. Dal 2005 al 2010 l’indice di difettosità dei nostri prodotti è passato dall’89% al 95%, e abbiamo ottenuto la certificazione di qualità SGS per tutti i nostri siti produttivi”.

Hotpoint

Milani ha poi illustrato una serie di altri obiettivi che l’azienda desidera perseguire: “In primo luogo l’innovazione, che è la chiave per generare valore, e che ci ha portati a stanziare per il 2011 90 milioni di investimenti in prodotti innovativi; in secondo luogo il rinnovamento nel corso dell’anno del 70% circa del catalogo del marchio Hotpoint - che festeggia i suoi 100 anni - e il rafforzamento della brand awareness, fondamentale affinché i contenuti innovativi che vengono proposti siano credibili”.
Per Enrico Vita, chief commercial officer di Indesit, quello del 2011 è “il più grande lancio di nuovi prodotti nella storia dell’azienda”. Il manager ha annunciato che nel prossimo biennio saranno investiti oltre 100 milioni in comunicazione per il marchio Hotpoint, “con un piano di comunicazione integrato a 360 gradi”. Non è però ancora nota la somma di questo budget destinata al mercato italiano. Contrariamente a quanto annunciato da numerosi quotidiani, il management della divisione Italia ha confermato però che per il momento nel nostro Paese il brand Hotpoint continuerà a essere affiancato allo storico marchio Ariston.