Pubblicità in crescita in Italia nel 2022: +3,2%

Il mercato pubblicitario italiano crescerà del 3,2% nel 2022. È la previsione contenuta dell’Ad Spend  Report  di Dentsu. Secondo la società internazionale di pubblicità e pubbliche relazioni, la stima di crescita a livello globale è pari al 6,9%, per 745 miliardi di dollari.

Dentsu prevede che il 2021 italiano si chiuda con un incremento del 5,9%, a 6,8 miliardi di euro. La televisione resta il media leader con una quota pari al 50% del mercato totale. Grazie ai campionati Uefa, la spesa pubblicitaria tv dovrebbe aver registrato nel 2021 un incremento del 4,2%, circa 90-100 milioni di euro. Dentsu stima una crescita del 10,1% nella spesa pubblicitaria digitale, arrivando a contare il 50% della spesa pubblicitaria totale contro il 29,9% della televisione. Uno sbilanciamento che continuerà a crescere: nel 2022 si prevede che la quota di mercato mondiale del digital (in particolare grazie a social, search e video) arriverà al 51,2% contro il 29,6% della televisione. Per il 2022 si prevede una crescita del 9,3% negli investimenti adv del digital, del 5,9% della televisione, del 23% per il cinema, dell’1,6% per la radio e del 9,6% per l’out-of-home. Flessione invece per i quotidiani (-3,45) e le riviste (-6,4%).