Sessanta milioni di dollari. Tanto è costato ad Apple per rimuovere un ostacolo alle vendite di iPad in Cina. L’azienda della Sillicon Valley ha chiuso con una transazione economica la disputa sollevata dalla cinese Proview Technology di Shenzhen, che dal 2009 aveva commercializzato un prodotto con lo stesso nome del tablet della Mela e aveva presentato ricorso sostenendo di detenerne i diritti esclusivi.
Prima di presentare il suo iPad, Apple aveva comprato i diritti del marchio dalla Proview di Taiwan, ma la filiale cinese dell'azienda affermava che quest'ultima non aveva il diritto di vendere anche i diritti per la Cina continentale; 60 milioni di dollari hanno risolto tutto.