Rivoluzione nell’infrastruttra It di Unicredit. L’istituto finanziario di Piazza Cordusio ha annunciato un accordo decennale con Ibm, del valore di alcuni miliardi di dollari, finalizzato a migliorare efficienza e flessibilità operativa dei propri servizi, introducendo un’infrastruttura basata sul Cloud per i propri data center. In questo modo, si spiega in una nota di Ibm, i clienti Unicredit potranno accedere a nuovi e innovativi servizi bancari, in linea con la crescente domanda espressa in Europa; inoltre le tecnologie di Cloud Analytics daranno a UniCredit la possibilità di predire e comprendere meglio il trading sui mercati finanziari e gestire la spesa.

L’accordo prevede la costituzione di una joint venture tra Unicredit Business Integrated Solutions - la società di servizi globali di Unicredit - e Ibm che opererà con dipendenti di entrambe le aziende in Italia, Germania, Austria, Slovacchia e Repubblica Ceca. “Grazie all’unione delle più avanzate competenze applicate al settore bancario – si legge nella nota – la nuova società avrà un posizionamento ideale per guidare il cambiamento dell’intera industria in Europa. In base all’accordo la società offrirà servizi nell’ambito delle infrastrutture tecnologiche non solo a Unicredit ma anche ad altre aziende e organizzazioni”. Dalla partnership tra Unicredit e Ibm nascerà un Value Creation Center con l’obiettivo di trasformare l’innovazione in servizi di livello superiore e contribuire in modo continuo al successo dei clienti. Il Centro monitorerà i trend del settore bancario e dell’IT e identificherà l’emergere di tecnologie di svolta di cui dotare l’infrastruttura della banca.