Fiera Milano acquisisce il 25% di Ge.Fi.

Fiera di Rho-Pero © Photo by Emanuele Cremaschi/Getty Images

Il 25% di Ge.Fi, società organizzatrice di fiere ed esposizioni commerciali, passa nelle mani di Fiera Milano. Il corrispettivo previsto per l'accordo è di 11,75 milioni, cui si aggiunge un earn-out da corrispondere dopo l'approvazione del bilancio 2025 di Ge.Fi., in ragione del raggiungimento di specifici obiettivi stabiliti nel business plan della società. Sono inoltre previste delle forme di tutela della partecipazione di minoranza detenuta da Fiera Milano in linea con le prassi di mercato.

Con un valore della produzione 2021 di circa 19,6 milioni di euro (18,1 nel 2019) e un EBITDA di circa 7,9 milioni di euro ( 2,7 m nel 2019), Ge.Fi. vanta un modello di business che include l’organizzazione della manifestazione Artigiano in Fiera, una piattaforma digitale eCommerce sinergica alla manifestazione fieristica e attività di ristorazione e di catering.

L’Operazione si inserisce nel framework strategico previsto nel piano “CONN.E.C.T. 2025”, volto a consolidare la relazione di Fiera Milano con gli organizzatori chiave delle manifestazioni ospitate appartenenti alle principali filiere del tessuto economico italiano, anche mediante operazioni sul capitale, perseguendo il duplice fine di accrescere la profittabilità e di acquisire competenze chiave.

Luca Palermo, a.d. e direttore generale di Fiera Milano, ha commentato: «Stiamo lavorando assiduamente per creare sinergie e accrescere il posizionamento di Fiera Milano e dei suoi partner. Questa operazione, che rappresenta un passo importante verso l’esecuzione del nostro piano strategico CONN.E.C.T. 2025, si inserisce in un percorso di crescita e consolidamento iniziato pre-pandemia e che nell’ultimo anno ci ha visto accelerare sugli obiettivi. L’acquisizione del 25% di Ge.Fi. ci permette di attivare delle sinergie significative e di accrescere la redditività del Gruppo e, allo stesso tempo, potenziare le competenze in ambito organizzativo, digitale e specifico del catering. Il nostro obiettivo di medio periodo è quello di sviluppare il potenziale attraverso la creazione di una piattaforma di servizi digitali e tradizionali, introducendo nuovi concept, facendo leva sulle competenze organizzative e le relazioni di Ge.Fi».