Bob Kunze-Concewitz

Bob Kunze-Concewitz

Il Gruppo Campari si rafforza negli Stati Uniti con l’acquisizione di tre nuovi marchi: si tratta dei brand Carolans (crema di whisky detta anche Irish Cream), Frangelico (specialità italiana alle nocciole) e Irish Mist (whisky irlandese al miele) dal rivale William Grant & Sons. Il valore complessivo dell’operazione, che sarà conclusa il prossimo 1° ottobre, è di 128,2 milioni di euro che corrisponde a 7,5 volte l’Ebitda (sostanzialmente il margine operativo lordo) pro forma 2009. Un “prezzo vantaggioso” secondo l’ad di Campari, Bob Kunze-Concewitz, sottolineando che solitamente le acquisizioni “si pagano fino a 17 volte il margine operativo lordo delle attività rilevate”.
Il business acquisito corrisponde a un volume atteso di circa 1 milione di casse da nove litri che dovrebbero portare un fatturato di 50 milioni di euro in più al gruppo italiano. In particolare l'apporto di Carolans sarà di oltre 600 mila casse da 9 litri, vendute in oltre 60 mercati (principalmente negli Usa) che assorbono da soli il 60% delle vendite. Frangelico, già prodotto da Campari, è venduto in 90 Paesi, con gli Usa che ne assorbono circa la metà delle vendite, mentre Irish Mist è un superalcolico di classe 'premium', venduto in oltre 40 mercati ed anche in questo caso gli Usa costituiscono l'area di riferimento.
Campari non si ferma qui, ma continuerà a guardarsi intorno per “valutare possibili opportunità che si presenteranno” conferma l’ad Kunze-Concewitz. Gli Stati Uniti resteranno “il mercato di riferimento per ancora molto tempo”, ma non sono da escludere “nuovi mercati come l'Asia, l'America Latina e l'Europa dell'Est”.