Nuova acquisizione per il gruppo Campari, un gigante in continua espansione nel beverage, al pari di Lvmh nella moda. Il gruppo di Sesto San Giovanni ha appena annunciato l’accordo per acquisire il 100% delle distillerie Forty Creek, che permetterà a Campari di fare il suo ingresso nella categoria del whisky canadese, in continua espansione, e di godere di un buon posizionamento del marchio anche sul mercato statunitense.
“Con Forty Creek Distillery continuiamo a implementare la nostra strategia di acquisizioni in maniera coerente e disciplinata a beneficio della futura crescita”, ha spiegato Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer di Campari. “Con l’acquisizione di Forty Creek Distillery, consolidiamo ulteriormente la nostra massa critica nei mercati chiave del Nord America, acquisendo una posizione di rilievo nel mercato canadese e creando le basi per un’ulteriore crescita negli Stati Uniti. Allo stesso tempo la nostra struttura distributiva internazionale permetterà a Forty Creek whisky di crescere più velocemente al di fuori dei mercati del Nord America”.
L’acquisizione di Forty Creek da parte di Campari è stata valutata 120,5 milioni di euro, in assenza di cassa o debito finanziario; l’operazione, spiega una nota di Campari “è perfettamente in linea con la strategia di crescita del Gruppo sia in termini di tipologia di brand  acquisito sia di struttura distributiva”.