Campari punta sul bourbon: 420 milioni per Wilderness Trail Distillery

Immagine dalla pagina Facebook di Wilderness Trail Distillery

Campari punta forte sul bourbon. La società guidata dal Ceo Bob Kunze-Concewitz ha annunciato l’accordo per acquisire una quota iniziale del 70%, e nel 2031 la restante quota del 30%, del capitale di Wilderness Trail Distillery, società di Danville, in Kentucky (Stati Uniti) fondata nel 2012 come distilleria artigianale premium e valutata oggi 600 milioni di euro. L’operazione, del valore di 420 milioni di euro, si concluderà entro la fine del 2022. 

“Siamo molto entusiasti di acquisire una partecipazione di maggioranza nella prestigiosa distilleria Wilderness Trail Distillery”, ha commentato Bob Kunze-Concewitz. “Integrando il marchio Wilderness Trail, superpremium e in forte crescita, espandiamo e rendiamo ancora più premium il nostro portafoglio di bourbon, che si prepara a diventare il secondo maggiore asse di sviluppo di Campari Group dopo gli aperitivi. Inoltre, acceleriamo il nostro percorso di premiumisation , rafforzando ulteriormente il portafoglio RARE, la nostra divisione volta ad accelerare la crescita e a sfruttare il potenziale di una gamma selezionata di marchi ed espressioni super e ultra-premium nei nostri principali mercati. Inoltre, abbiamo l'opportunità di aumentare notevolmente la nostra capacità produttiva e il nostro magazzino in invecchiamento per soddisfare la crescita futura dei nostri bourbon premium, tra cui la gamma ad alto potenziale Whiskey Barons, attualmente limitata da vincoli di capacità”.