Alibaba punta alla Borsa di Hong Kong, con un’Ipo da 20 mld

Gli Stati Uniti non gli bastano più. Dopo la quotazione a Wall Street del 2014, ora Alibaba starebbe puntando alla terza piazza finanziaria asiatica per capitalizzazione. Secondo quanto riportato da Bloomberg, il gigante cinese dell’e-commerce nei giorni scorsi avrebbe depositato il prospetto di quotazione secondaria all’Hong Kong Stock Exchange, utile per collocare titoli fino a 20 miliardi di dollari. L’operazione, che dovrebbe concludersi nel terzo trimestre del 2019, presumibilmente servirà per racimolare capitali da investire in tecnologia. Con questa Ipo, infatti, Alibaba riuscirebbe sia a espandere il suo business, rafforzandosi nelle consegne di cibo e nei viaggi, sia ad attrarre investitori, magari soffiandoli a rivali storici, come Tencent (il colosso che controlla la app wechat) e Meituan. La società asiatica ha scelto la procedura “riservata”, così da impedire la diffusione di informazioni finanziarie. Al momento, i soli rumors hanno fatto salire i titoli delle aziende che sono finanziate o legate ad Alibaba, come New Huadu Supercenter e Sanjiang Shopping club.