Banconote da 500 euro addio: dal 27 gennaio stop alla produzione

© PublicDomainPictures

Dopo le monetine da 1 e 2 centesimi, ora è la volta delle banconote da 500 euro. La Banca Centrale Europea, infatti, ha deciso di interrompere anche la produzione dei “soldi viola”. In questo caso, però, la decisione non è dettata da ragioni pratiche, quanto piuttosto dal tentativo di contenere le attività illegali. I 500 euro, infatti, sono considerati dalle autorità europee un mezzo poco sicuro. Così dal 27 gennaio le banche centrali di 17 Paesi dell’Eurozona cesseranno di emetterle. Faranno eccezione solo la banca nazionale austriaca e la banca federale tedesca, che rispetteranno lo stop a partire dal 26 aprile, così da garantire una transizione armoniosa. E i circa 520 milioni di banconote attualmente in circolazione (che valgono 261 miliardi di euro) che fine faranno? Niente paura: non perderanno il loro valore e potranno essere scambiati dalle banche centrali europee senza limiti di tempo.