Vicenza, Lecco e Varese: il podio dell’export italiano

Image by postcardtrip from Pixabay 

Vicenza, Lecco e Varese. È in queste tre province che si concentra la percentuale maggiore di imprese italiane votate all’export. È quanto emerge da un’analisi di Cribis attraverso Margò, la nuova piattaforma per lo sviluppo commerciale. In particolare, nel report ripreso dal Corriere della Sera , sul gradino più alto del podio c’è Vicenza con l’11,9% di imprese propense all’internazionalizzazione sul totale di quelle attive sul territorio; seguono Leggo (11,4%) e Varese (11,1%).

L’area geografica con la percentuale più alta di aziende che investono maggiormente all’estero è il Nord Italia (74,6% delle imprese) con la Lombardia davanti a Veneto e Friuli Venezia Giulia. Tornando alle province, al quarto posto l’area di Como e Monza e Brianza (pari merito con il 10,3%) e solo dopo Milano con il 9,7%, ma il capoluogo Lombardo è al primo posto per numeri assoluti (12,9% del campione preso in esame). Chiudono la classifica Crotone, Sud Sardegna, Vibo Valentia, Cosenza, Reggio Calabria e Nuoro, tutte con lo 0,5%.