john lewis shopping night sleeping mall

La camera d'albergo costruita nel centro commerciale John Lewis di Oxford Street © John Lewis

Una shopping night per riportare i clienti in negozio: comprare, dormire e mangiare per 24 ore in un centro commerciale, il sogno di ogni patito - o patita - di acquisti. Si tratta dell'ultima idea di John Lewis, storica catena di centri commerciali londinesi, che negli ultimi giorni aveva già fatto parlare di sé per la decisione di scegliere etichette gender neutral nell'abbigliamento da bambini.

Shopping night: vado a dormire al centro commerciale 

In vista delle festività natalizie, uno dei momenti che hanno resa famosa la catena per le sue pubblicità, l'azienda ha pensato a una nuova iniziativa: costruire un vero appartamento nei grandi magazzini di Oxford Street, la sede principale della catena. I mobili saranno quelli normalmente in esposizione nei negozi John Lewis, ma di notte si trasformeranno in un'autentica camera d'albergo extra-lusso con tanto di camerieri e maggiordomo. Chi potrà dormirci? Un certo numero di fortunati acquirenti, estratti a sorte, che potranno così vivere un'esperienza di shopping 24 ore su 24. 

L'iniziativa durerà per i quattro fine settimana prima del Natale a partire dal 25 novembre. Si tratta di un sogno per chi ama fare shopping, ma anche di un'opzione interessante per attirare tutte quelle persone che odiano la ressa da regali in prossimità delle feste. In attesa che i grandi concorrenti, da Harrod's a Selfridge's, copino l'idea.