SisalPay amplia l’offerta: ecco la nuova carta prepagata

Integrare il mercato fisico con quello digitale, favorendo la non facile transizione nel nostro Paese dai pagamenti in contanti a quelli elettronici. È l’ambizione di SisalPay, che annuncia la nascita della propria carta prepagata, entrando di fatto in un mercato il cui valore è pari a 240 miliardi di euro e ampliando, a meno di un anno dalla novità Bill, la propria offerta di servizi e prodotti di pagamento. 

La carta di SisalPay rappresenta l’icona di una nuova fase evolutiva del gruppo guidato dall’amministratore delegato Emilio Petrone; nata come start up interna, in dieci anni il brand è divenuto leader nell’evoluzione dei pagamenti del nostro Paese oltre che il marchio più conosciuto dagli italiani nel canale di prossimità. “Con SisalPay abbiamo cercato di analizzare e rispondere in maniera diversa alle esigenze degli italiani”, ha spiegato Petrone durante la conferenza stampa di presentazione della nuova carta prepagata. Arrivato nel 2008 il manager ha cercato di portare in Italia quella cultura statunitense del one stop shot , creando attraverso la disponibilità dei singoli punti vendita una rete capillare in grado di offrire un’ampia serie di servizi (oggi oltre 500, dalle ricariche di carte al pagamento delle bollette) senza far deviare il cliente dalle sue abitudini quotidiane, come l’andare a prendere un caffè. “Abbiamo iniziato a investire prima degli altri e i clienti ci hanno dato ragione”, ha aggiunto il Ceo di Sisal, sottolineando come il volume di questo business sia cresciuto oltre le aspettative toccando i dieci miliardi di fatturato. Merito anche dei 15 milioni di italiani che hanno scelto l’offerta SisalPay e i suoi oltre 500 servizi di pagamento.

Emilio-Petrone-Francesco-Maldari-Sisalpay

Emilio Petrone presenta la nuova carta prepagata SisalPay. Accanto a lui Francesco Maldari, responsabile Payments and Services del gruppo

+NON PERDERE L'APPROFONDIMENTO SU SISALPAY E LA NUOVA CARTA SU BUSINESS PEOPLE  DI OTTOBRE

Forte di una rete fisica e digitale per i servizi di pagamento, per SisalPay era arrivato il momento di creare un ibrido. Da qui la carta di pagamento, una prepagata Mastercard contactless e dotata di Iban, emessa da Wirecard Card Solutions. Un prodotto utile per i sempre più frequenti acquisti online, ma anche per le transazioni sul canale fisico che, secondo Petrone e a differenza di ciò che sta accadendo nel Nord Europa, resterà un punto di riferimento per gli italiani. La prepagata SisalPay viene presentata come sicura, facile da attivare e conveniente, perché presenta i costi più vantaggiosi sul canale di prossimità. Già attivabile in oltre 5 mila punti vendita, la carta sarà progressivamente attivabile entro fine anno in 20 mila punti SisalPay.