Pagamenti digitali, l’Italia è pronta: nel 2018, transazioni a + 9%

Nonostante rimangano affezionati al contante, gli italiani sembrano finalmente pronti ai pagamenti digitali. Secondo l’Osservatorio mobile payment del Politecnico di Milano, infatti, lo scorso anno il giro d’affari generato dall’uso di carte di credito &co è aumentato del 9%, raggiungendo quota 240 miliardi di euro. Complessivamente, nel 2018 il 37% dei pagamenti è stato effettuato con mezzi elettronici. Il numero di transazioni pro capite è passato da 60 euro a 69,6 euro, al contrario, il valore medio è diminuito da 60,5 euro a 57 euro: significa che i nostri connazionali stanno iniziando a pagare con la carta anche importi contenuti. Non solo. Nel 2018, i new digital payment, con carta contactless o da mobile, sono saliti del 56%, totalizzando 79 miliardi di transazioni. La situazione del nostro Paese però è ancora passibile di miglioramento. Infatti, secondo l’Euromonitor international consumer finance 2019 edition, lo scorso anno la media europea delle transazioni avvenute con carte è stata del 53,5%. L’unico Stato che usa le carte di credito e le carte di debito meno di noi è la Germania, ferma al 17%.