Lockdown: in Italia una famiglia su due ha risparmiato, in media, 480 euro

Dalla Rc Auto alle bollette di luce e gas, passando per i piani tariffari dello smartphone. I mesi di lockdown sono stati un’esperienza psicologicamente ed economicamente dura per le famiglie italiane, ma il periodo tra marzo e giugno 2020 è stata anche l’occasione per fare ordine tra i conti di casa. È quanto emerge dall’indagine condotta per Facile.it da mUp Research e Norstat che, interrogando un campione rappresentativo della popolazione nazionale, hanno evidenziato come il 48,2% delle famiglie, pari a 21 milioni di nuclei, sia riuscito a risparmiare durante il lockdown, in media, 480 euro su alcune delle principali voci di spesa familiare (utenze, assicurazioni e prodotti finanziari). Il 64% dei rispondenti è riuscito a risparmiare meno di 300 euro, mentre il 18% tra 300 e 500 euro. 

A determinare questi risparmi sono state diverse cause, sostengono gli esperti di Facile.it; in alcuni casi, come per l’RC auto e moto, ha influito notevolmente la riduzione delle tariffe applicate dalle compagnie, in altri, come per le utenze elettriche, ha inciso la diminuzione del costo delle materie prime, mentre in altri ancora, invece, il risparmio è stato determinato da un atteggiamento più attivo dell’utente che, con maggior tempo a disposizione, ha potuto confrontare le varie offerte presenti sul mercato trovando quella più adatta alle sue necessità.