Evasione, ogni anno fa perdere all’Italia oltre 100 miliardi di euro

Oltre 107 miliardi di euro. È la cifra che ogni anno viene evasa in Italia. A calcolarla è stato il Mef, nella relazione sull’economia sommersa e sull’evasione fiscale, da cui emerge che questo tesoretto è aumentato di 709 milioni di euro (+0,7%) rispetto al 2015. Nel dettaglio, 96 miliardi di euro vengono sottratti all’erario dall’evasione fiscale, in particolare dall’evasione dell’Iva e dell’Irpef per lavoro autonomo e impresa. Questa stima non prende in considerazione, invece, le attività illegali (prostituzione, spaccio, criminalità organizzata e così via). Il resto non arriva nelle casse dello Stato per colpa dei contributi previdenziali evasi. Ma c’è anche una buona notizia: tra il 2012 e il 2018 il recupero dall’evasione fiscale è andato in costante crescendo. Se sette anni fa sono stati recuperati 12,5 miliardi di euro, lo scorso anno questa cifra è salita a 19,2 miliardi di euro (nel 2017 è stato raggiunto il record di 20,1 miliardi di euro). Nella Legge di Bilancio 2020 sono state previste misure più severe di contrasto all’evasione e alle frodi fiscali in più settori: non resta che aspettare per vedere che frutti daranno.