Amazon investe ancora in Italia: altri 1700 dipendenti entro il 2018

Il customer service Amazon di Cagliari

Se alcune aziende stanno iniziano ad avere dubbi sulla propria permanenza in Italia, Amazon ha deciso di investire 800 milioni di euro per rafforzare la sua presenza nel nostro Paese. E tutto entro fine 2018. Si tratta di una somma pari a circa la metà di quanto il gigante americano ha speso nella nostra Penisola dall’anno del suo debutto fino al 2017. “Siamo impegnati a investire in Italia per migliorare continuamente i servizi che offriamo ai nostri clienti e per portare innovazione, in tutta Europa e in Italia, attraverso la ricerca e lo sviluppo in particolare negli ambiti del machine learning e della robotica”, ha dichiarato Mariangela Merseglia, il nuovo country manager di Amazon in Italia e Spagna. Gli obiettivi sono tre: garantire consegne più veloci ai clienti, offrire una selezione più ampia di prodotti e puntare su una maggiore convenienza.

Amazon: 1700 nuove assunzioni

Per raggiungere i suoi scopi, Amazon aumenterà l’organico da 3.500 a 5.200 unità: +1.700 dipendenti in pochi mesi. I profili più richiesti? Ingegneri, operatori di magazzino, sviluppatori di software. Nella sede di Milano di Porta Nuova, per esempio, verranno assunte 600 persone, fra account manager, ingegneri, specialisti del cloud e altri profili digitali. Verranno comunque ampliate le sedi di Torino, Vercelli, Cagliari, solo per citarne alcune.