Affitti brevi: Venezia è la città italiana più redditizia

©Pixabay

Gli affitti brevi? Sono investimenti che in Italia ripagano ancora, ma solo in alcune zone. La più redditizia in assoluto è Venezia, in particolar modo la sua parte storica: in media, affittando un appartamento si ricavano 131 euro a notte. Che moltiplicati per 193, le notti di occupazione annue (sempre in media), fanno oltre 25 mila euro all’anno: circa 2.100 euro al mese. È quanto emerge dall’analisi di inside.airbnb, un progetto internazionale che valuta in che modo gli affitti mordi e fuggi impattano sull’economia delle principali città del mondo. Anche affittare casa a Roma conviene, ma un po’ meno: in media, gli host della Capitale guadagnano 1.373 euro al mese (1.618 euro nel centro storico). Infatti, è vero che si arriva a guadagnare anche 179 euro per notte, ma di contro bisogna considerare che il tasso di occupazione non è altissimo. Seguono Firenze, con 1.201 euro, e Milano, con 1.152 euro. Chiudono la classifica italiana Napoli e Bologna.

Prima di precipitarsi a comprare una casa a Venezia, però, occorre considerare che in futuro le cose potrebbero cambiare. Infatti, da tempo è in corso una polemica sulla necessità di una più stringente regolazione in meriti agli affitti brevi. Sia comuni sia albergatori spingono per una limitazione del numero di giorni in cui è possibile affittare. Confedilizia, invece, difende le ragioni dei proprietari. Non resta che aspettare per vedere chi la spunterà.