L'online è lo strumento preferito dagli italiani per fare donazioni sul Web. Lo annunciano PayPal e Rete del Dono grazie allo studio Donare 3.0 , che le due aziende hanno commissionato a Duepuntozero Doxa per osservare quanto il fenomeno delle donazioni sia diffuso nella popolazione italiana connessa a Internet e identificare eventuali barriere, abitudini o atteggiamenti che ne caratterizzano il comportamento. La popolazione online effettua donazioni? Sì, e più che in passato: rispetto all’anno precedente, il 2015 ha visto una crescita del 4% nel totale dei donatori presenti nel campione (87% vs. 83%). Si riducono invece i donatori “regolari”, con molti più italiani che scelgono di effettuare una donazione a un’associazione o di acquistare un regalo solidale in occasione di ricorrenze particolari. Importante la crescita del fenomeno del crowdfunding, con una crescita del 5% su base annua (18% vs. 13%) di interpellati che dichiarano di aver donato online per un progetto di solidarietà.

STRUMENTI. Gli italiani donano a più associazioni differenti (in media 2,8), principalmente in contanti (44%, a fronte del 47% del 2015): questo calo nel numero di italiani che scelgono il contante o i bonifici (15% vs. 16%) si somma a una stabilità sostanziale nelle donazioni via sms (23% vs 24%) e alla crescita importante delle donazioni online (18% vs. 15%) e testimonia un interesse crescente nei confronti delle piattaforme connesse a Internet, che possono rappresentare lo strumento più comodo e facile da utilizzare per le proprie donazioni. Quasi un italiano su cinque indica i dispositivi mobili come piattaforma preferita per le donazioni, la metà sceglie il Pc. «I dati raccolti e analizzati da Duepuntozero Doxa dimostrano bene come l’attenzione degli italiani alla solidarietà sia forte”, ha commentato Angelo Meregalli, General Manager di PayPal Italia. “Pensiamo che internet possa diventare rapidamente un medium perfetto per catalizzare questa sensibilità, aggiungendosi al contatto diretto con le associazioni come principale modalità d’interazione».

SETTORI. Le associazioni alle quali sono state fatte donazioni negli ultimi dodici mesi sono state principalmente quelle legate alla categoria Salute e alla ricerca (60%), seguite da Assistenza sociale, Sostegno e servizi per disabili e Tutela dell’ambiente e degli animali. Interessante rilevare la crescita delle donazioni legate ad arte e cultura, che nell’ultimo anno hanno ricevuto più donazioni rispetto all’anno precedente. Scendono quasi tutte le barriere alla donazione online: meno italiani hanno sfiducia nei pagamenti online (35% vs 39%), non hanno una carta di credito (19% vs 24%) o non saprebbero a chi donare (28% vs 36%).