© GettyImages

Un vero e proprio assalto in piena regola, ma invece di un esercito con le armi in pugno, centinaia di persone con dollari e carte di credito in mano. Tutti pronti a mettere le mani su almeno uno (o due) iPad 2. Come previsto il lancio del nuovo tablet di Apple ha fatto il tutto esaurito. Nel weekend dell’11 e 12 marzo si sono create file chilometriche davanti agli Apple Store statunitensi, soprattutto di New York e San Francisco e le scorte sono state esaurite in poche ore. Le 600 mila copie annunciate dagli analisti alla vigilia non si sono vendute, ma già alla fine di questa settimana l'iPad 2 potrebbe raggiungere le 500mila copie, il doppio rispetto allo scorso anno. Contrariamente a quanto era successo con l'iPad di prima generazione, questa volta Apple non ha organizzato un sistema di prenotazioni, per garantire una attesa più breve grazie a file dedicate.
Ma ad attirare, forse più dello stesso iPad2, è stato l’interesse attorno alla tavoletta. Decine di fotografi, cameraman e anche qualche artista (guarda la photogallery) hanno ripreso le code davanti agli Apple Store. A New York i negozi sono stati presi d'assalto già diverse ore prima dell'apertura dei battenti prevista per le 17 (le 23 di venerdì in Italia). La piazza che ospita lo Store della Quinta strada, famoso per il suo cubo di cristallo fotografato da tutti i turisti, era nero di gente fino nel cuore della notte (è aperto 24 ore su 24). Come succede ogni volta, c'è chi si era messo in fila con largo anticipo. Sulla Quinta Strada una donna (con relativa seggiolina) era in coda da mercoledì, ma ha accettato di cedere il suo posto, il primo della fila, per 900 dollari a un texano che non poteva (o non voleva) aspettare. Più o meno lo stesso è successo a San Francisco, dove alcuni studenti sono stati pagati da una società specializzata 60 dollari per acquistare gli iPad 2 (un massimo di due per cliente, però). Dietro di loro, c'era un gruppo di una trentina di cinesi in coda per rifornire il cosiddetto mercato 'grigio’, nei paesi in cui la tavoletta non è ancora stata messa in vendita. Le riviste specializzate online, americane ma anche europee e italiane, continuano a pubblicare test sull'iPad 2. Le rassegne sono globalmente positive, c'è qualche perplessità sulla telecamera ad alta definizione. È ottima quando c'è luce, ma fa foto di brutta qualità e le immagini in movimento sono sgranate quando si gira di notte.