Sono necessari nuovi fondi per arginare la perdita di petrolio nel Golfo del Messico che minaccia le coste della Louisiana con miliardi di litri di carburante e limitare i danni di quello che potrebbe essere il disastro ambientale più grave della storia nordamericana. Il presidente Usa, Barack Obama ha dichiarato che arriveranno dalle tasse alle compagnie petrolifere aumentate di 118 milioni di dollari l’anno. L’Amministrazione statunitense suggerisce inoltre di alzare a 1,5 miliardi di dollari il tetto per gli indennizzi. A un mese dall’esplosione della piattaforma di British Petroleum oltre 55 chilometri di costa sono stati contaminati.