La Valchiria

Successo senza precedenti per la Prima della Scala. La Valchiria di Wagner, diretta magistralmente da Daniel Baremboin, ha fatto incassare al teatro più famoso d’Italia, nella sola giornata di martedì 7 dicembre 2 milioni e 300 mila euro.
Il successo maggiore è nel numero di spettatori: duemila in teatro (tutto esaurito naturalmente), una media di 169 mila in televisione (la diretta è stata trasmessa per la prima volta in chiaro su Rai 5) e centocinquantamila melomani in Italia e nel mondo incollati agli schermi cinematografici delle sale dove l’opera è stata trasmessa in diretta. Se l’evento alla Scala è stato, come al solito, super esclusivo. Molto più democratiche le sue riproduzioni televisive e cinematografiche. La diretta gratuita sul canale digitale terrestre Rai ha registrato punte di share fino al 2%, con una media di 169 mila spettatori e un picco di 250 mila alle 17.20, all’inizio dell’opera. «Un risultato straordinario per un canale agli esordi – afferma con soddisfazione Paolo Garimberti, presidente Rai – in un periodo in cui la cultura è in sofferenza il servizio pubblico ha dimostrato il suo ruolo fondamentale portando la cultura con la C maiuscola nelle case degli italiani». Tutto esaurito nelle sale cinematografiche che hanno trasmesso in diretta l’evento. Le 90 sale del network Microcinema, in 16 regioni e 55 province, hanno offerto lo spettacolo a 12 euro.
Non solo Italia, in tutto il mondo la diretta della Prima milanese è stata seguita con entusiasmo. Insomma, un’opera d’arte diventata in una notte globale.