È partita dall’Inghilterra, ma sta facendo il giro del mondo la campagna #notinmyname, avviata dalla fondazione Active Change con protagonisti musulmani di ogni genere ed età contro i jihadisti dello Stato islamico. “L’Isis non rappresenta l’Islam, perché è totalmente anti-islamico, perché uccide persone innocenti”, è il messaggio che viene trasmesso attraverso un video di circa un minuto (disponibile qui sotto) affinché venga fermata la campagna di terrore dell’Isis, che “danneggia l’Islam”.
Questa è solo l’ultima delle iniziative lanciate dalla comunità musulmana, stanca di veder associato il suo Credo a iniziative di puro terrorismo. “L’Islam insegna la pace, il rispetto, l’amore. Non ha nulla a che vedere con i valori di questa organizzazione. Che uccide in nome dell’Islam”, si legge nel sito di riferimento.