Nel 1981 il matrimonio tra Carlo e Diana, trasmesso per l’Italia in diretta su Rai 1, fu seguito da oltre 800 milioni di persone in tutto il mondo. Fu un vero e proprio evento mediatico, il primo di portata globale. Trascorsi ormai trent’anni il prossimo 29 aprile il matrimonio del primogenito di Diana, William con la fidanzata Kate Middleton, si preannuncia come uno spettacolo imperdibile, l’evento dell’anno, o forse del decennio. In Italia, non sarà la Rai a trasmetterlo, l’evento sarà infatti coperto da La7d. Il canale rosa dell’emittente di Telecom Italia trasmetterà, a partire dalle 11:30, la diretta integrale della cerimonia che si terrà presso l’abbazia di Westminster.

Ma, i tempi cambiano e anche la Casa Reale Britannica si adegua. Tutti gli internauti, in giro per il mondo, potranno seguire l’evento in diretta anche in streaming su web, sul sito appositamente creato dalla Monarchia Inglese www.officialroyalwedding2011.org. Presente con un profilo su Facebook, uno su twitter, un canale video su YouTube, e un album fotografico su Flickr, i reali non potevano non pensare ad un sito da dedicare al tanto atteso matrimonio.