Novantatré progetti e 1.700 posti di lavoro creati. È questo il bilancio dell’attività che tra aprile 2012 e marzo 2013 le aziende italiane hanno portato avanti nel Regno Unito. Numeri importanti che fanno dell’Italia il terzo investitore (dopo Usa e Giappone) del Paese. Numeri, ma anche storie di eccellenza, per celebrare le quali l’agenzia governativa Uk Trade & Investiment (Ukti) ha istituito gli UK-Italy Business Awards, i premi dedicato a quelle aziende e personalità tricolore che hanno scelto il Regno Unito per il futuro sviluppo delle proprie attività internazionali, realizzando investimenti di alto profilo nell’economia britannica.

Premi riservati quest’anno ad una variegata compagine di realtà italiane. Ecco l’elenco:

  • Moleskine – Brand Recognition Award
  • Tratos Group – Industrial Investment Award
  • Seda Packaging Group – Industrial Investment Award
  • Assicurazioni Generali – Long Term Investor Award
  • Iconsulting – Market Entrant Award
  • Reflex&Allen – Internationalisation Award
  • Sisvel – Business Growth Award
  • SpaceOnVip – Tech City Award
  • Zambon – Research & Development Award
  • TerniEnergia – Green Economy Award
  • Il Terzo Tempo”, “Kush”, “Medeas” – Creative Industries Award: Best Innovative Budget
  • Objectway – Elite Award
  • Giro d’Italia – Sport is Great
  • Sir Antonio Pappano – Career Recognition Award
  • Investindustrial – Investor of the Year

Presente anche la categoria degli Innovation Awards:

  • APWonders – Bright Future Ideas Award
  • NISO Biomed – Bright Future Ideas Award, Vision for Growth
  • on-iris – UK-Italy Entrepreneurship Award
  • Optosensing – Bright Future Ideas Award
  • Qurami – UK-Italy Springboard