© GettyImages

Non ha tradito, il cielo ieri ha mantenuta la sua promessa regalando a tutti lo spettacolo della luna rossa. L’eclissi totale di ieri, attesa da quasi quattro anni, è stata la più lunga del decennio, durata nella sua sola fase di totalità oltre 100 minuti, un tempo record. Sorta all’orizzonta già parzialmente eclissata, ha iniziato la sua fase totale alle 21:22. Ha raggiunto il massimo dell’eclissi alle 22:12, con il nostro satellite proiettato quasi al centro del cono d’ombra terrestre. La totalità dell’oscuramento è terminata alla 23:03, ma il disco della Luna è uscito completamente dall’ombra solo alle 0:02. A determinare la lunghezza di questa eclissi, il suo essere un’eclissi centrale, la Luna infatti ha attraversato il cono d’ombra della Terra passando proprio dal centro di quest’ultima. In molte eclissi, invece, la Luna attraversa un’area marginale e meno estesa del cono d’ombra, tanto che l’oscuramento del disco lunare non è uniforme, essendo parte di esso vicino al limite dell’ombra.

A conferire alla Luna quel magico colore rosso, il fatto che la superficie del nostro satellite, pur essendo in ombra e dunque non illuminata direttamente dal Sole, ha ricevuto comunque una minima quantità di luce filtrata attraverso l’atmosfera terrestre.

Per assistere nuovamente ad uno spettacolo tanto suggestivo bisognerà attendere fino al 28 settembre 2015 con la prossima eclissi di luna totale, addirittura fino al 27 luglio 2018 per un’altra eclissi totale e centrale.