Don Luigi Giussani

A sette anni esatti dalla sua scomparsa, potrebbe venire aperta la causa di beatificazione di don Luigi Giussani, il fondatore di Comunione e liberazione scomparso lo scoro 22 febbraio 2005. Alcune indiscrezioni provenienti dal Vaticano annunciano che questa sera (martedì) l’arcivescovo di Milano Angelo Scola (amico di Don Giussani e con un passato in Cl) potrebbe dare l’annuncio in occasione della messa per il settimo anniversario della morte di 'don Gius' e il trentennale del riconoscimento di Comunione e liberazione. Una conferma potrebbe arrivare anche dalla presenza questa sera in Duomo di Julian Carron, l'attuale leader spirituale di Cl succeduto allo stesso don Giussani.
Saranno comunque diverse le messe programmate in tutto il mondo per questa ricorrenza; il cardinale Tarcisio Bertone la celebrerà nella basilica di San Pietro il prossimo 4 marzo, il 9 marzo sarà la volta dell'arcivescovo di Vienna, il cardinale Christoph Schoenborn. Il 23 febbraio, invece, sarà l'arcivescovo di Mosca, monsignor Paolo Pezzi, nella cattedrale dell'Immacolata Concezione, a celebrare una messa per don Giussani. Numerose, ancora, le celebrazioni nelle diocesi italiane.