©European Communities 2010

Il 30,4% dell’Irpef è sostenuto dai pensionati. È la denuncia della Spi-Cgil, il sindacato dei pensionati, che delinea un quadro unico in Europa a causa dell’alta pressione fiscale e del sistema delle agevolazioni. I lavoratori a riposo italiani possono contare su un reddito inferiore circa del 15% alla media dei loro “colleghi” pensionati dei grandi Paesi europei. Le pensioni nette, infatti, sono più pesanti non solo in Germania, Francia e Gran Bretagna, ma anche in Spagna. Rispetto al lavoratore dipendente, a parità di reddito, le detrazioni fanno sì che un pensionato italiano abbia una pressione fiscale fino a un punto percentuale superiore.