Gioia Tauro © Getty Images

Parte delle armi chimiche di Assad transitano dal porto di Gioia Tauro, la conferma è stata data oggi dai ministri Emma Bonino (Esteri) e Maurizio Lupi (Trasporti): le armi chimiche sono contenute in 60 container trasbordati da due navi, arrivate dalla Siria, alla nave americana Cape Ray, dove verranno distrutte. L'operazione avverrà in acque internazionali, con tutta probabilità nel Mediterraneo e sotto il diretto controllo dei militari Usa. “Tutto nella massima sicurezza”, assicurano i nostri ministri, “senza che i container tocchino terra”; ma la cittadina calabra insorge. “Se accade qualcosa, vi vengono a prendere a casa con il forcone”, ha affermato il sindaco Renato Bellofiore.