È la Giornata Mondiale della Terra: il 22 aprile, in tutto il mondo, si celebra l’Earth Day. Solo che stavolta la data passerà alla storia: nella sede delle Nazioni Unite 165 capi di Stato e di Governofirmeranno l’accordo sul clima Cop21, ufficializzando l’intesa concordata a Parigi. Tra i presenti, anche il premier Matteo Renzi e il ministro dell'Ambiente Galletti. «Siamo orgogliosi di Italia leader in green economy e rinnovabili», scrive su Twitter il ministro. L’accordo prevede di mantenere i livelli della temperatura «ben al di sotto dei 2 gradi» rispetto ai livelli pre-industriale e, ove possibile, di contenerli entro 1,5 gradi. L’obiettivo di lungo periodo è di arrivare ad azzerare del tutto le emissioni di gas serra entro la seconda metà del secolo, sfruttando le energie rinnovabili.

GLI EVENTI: PIANTE E APP. L’Earth Day, indetto 46 anni fa dall’Onu, coinvolgerà oltre un miliardo di persone e 22mila organizzazioni, in 192 Paesi. Tra le iniziative globali, spicca la proposta di piantare un albero per ogni abitante della Terra: l’idea è di arrivare, da qui al 2020 (anno del 50esimo anniversario dell’iniziativa), ad avere 7,8 miliardi di alberi, i cui effetti anti-inquinamento sono noti a tutti. Chi invece ama la tecnologia può invece scaricare le app Earth appositamente create da Apple: i proventi verranno devoluti interamente al Wwf. In pista scende persino la Nasa: suo è l’invito, rivolto a tutti gli abitanti del pianeta, di immortalarsi mentre svolgono le attività pensate per omaggiare l’Earth Day. Gli scatti devono essere poi caricati sui social network con #24Seven: i migliori daranno vita a un video che documenterà l’amore dei terrestri per il Pianeta.

ROMA PROTAGONISTA. Molte anche le iniziative locali. In Italia, la città protagonista è Roma: qui Paolo Bonolis inaugurerà la terza edizione del Villaggio della Terra (4 giorni di eventi), mentre a Villa Borghese si terrà il concerto dell’Earth Day, con Rocco Hunt. «Il pianeta sta soffrendo l’ignoranza seminata nel corso degli anni con rifiuti, veleni e fumi tossici e più passa il tempo e più si scoprono altre brutte sorprese. Spero che la mia generazione possa cambiare qualcosa, nel modo di pensare, nel modo di agire», commenta Rocco Hunt. Quanto alle alte città italiane, in Sicilia i festeggiamenti sono all’insegna dello sport: a Cefalù sono previsti quattro giorni di escursioni e incontri, che termineranno con la liberazione delle tartarughe marine caretta caretta. A Napoli, invece, è in corso l'Happy Earth Days (21-23 aprile) sul tema "Le voci della Terra- macro e micro ecologie".