Roberto Sergio, fondatore del Centro Culturale Laurentum e presidente della concessionaria per la pubblicità di Rai, Sipra

Fondato nel 1982 da un gruppo appassionati di poesia, con il passare del tempo il Premio Laurentum è uscito dai confini della città di Roma e si è affermato come prima competizione letteraria in Italia per numero di partecipanti. «Il segreto del suo successo» spiega Roberto Sergio, fondatore del Centro Culturale Laurentum (organizzatore dell’evento) nonché presidente della concessionaria per la pubblicità di Rai, Sipra «è che si tratta di una manifestazione aperta a chiunque - scrittori professionisti, semplici appassionati e studenti - abbia l’esigenza di esprimersi, in modo tradizionale o attraverso strumenti multimediali». Nel 2007 il premio è, infatti, sbarcato sul web e nel 2008 si è arricchito di un’ulteriore categoria, Sms, per componimenti realizzati e inviati con la tastiera di un cellulare. L’uso dei nuovi media è diventato a tal punto importante che il Centro Culturale Laurentum si propone di realizzare il Portale della poesia, una piazza virtuale dove tutti gli appassionati possono dialogare, condividere le proprie letture e pubblicare i loro componimenti. Il lancio del Portale dovrebbe avvenire all’inizio del prossimo anno, ma nel frattempo il Premio ha conquistato i social network, Facebook in particolare, dove gli iscritti alle pagine relative alla manifestazione sono già più di 3 mila. Numeri d’eccezione, ma in linea con quelli riscontrati nelle edizioni “fisiche”. Nel 2008 il Premio ha registrato, infatti, la partecipazione di quasi 6 mila autori, per un totale di 21 mila elaborati in gara, ripartiti tra le differenti sezioni: Premio Laurentum (poesia inedita in lingua italiana, poesia inedita in vernacolo, libro di poesia in lingua italiana, premio giovani, cui quest’anno si è aggiunto quello internazionale per gli italiani nel mondo); Premio Laurentum Online Aams (poesia inedita in lingua italiana, poesia inedita in vernacolo e poesia scuole); Premio Laurentum Sms Vodafone; Festival della Poesia dei ragazzi. Quest’ultima categoria è stata inserita nel 2009 in collaborazione con l’assessorato alle Politiche educative scolastiche ed è dedicata a tutte le scolaresche capitoline chiamate a produrre un componimento poetico sul tema: “La città ideale: la Roma che vorrei”. «Sono 4.600 i bambini e i ragazzi della scuola elementare e media» prosegue Sergio «che hanno lavorato per proporre un loro componimento, offendo così la possibilità agli insegnanti di spiegare la poesia in modo diverso da quello tradizionale. In generale sono fiero dei numeri che abbiamo raggiunto ma non mi stupiscono. Nonostante l’argomento sia di nicchia e i budget di comunicazione di cui disponiamo siano modesti, la poesia ha il potenziale, infatti, per attrarre un grande pubblico». La premiazione dell’edizione 2009 si terrà il 9 dicembre 2009, per informazioni: www.premiolaurentum.eu

LA GIURIA
Oltre al presidente Gianni Letta, ne fanno parte: Angelo Bucarelli, Corrado Calabrò, Gianluca Comin, Maurizio Cucchi, Simona Izzo, Raffaele La Capria, Mauro Mazza, Francesca Merloni, Mauro Miccio, Maria Rita Parsi, Davide Rondoni, Roberto Sergio, Daniele Silvestri e Maria Luisa Spaziani

SPONSOR
Regione Lazio, Aams, Vodafone, Bnl, Comune di Roma, Provincia di Roma, Finmeccanica, Enel, Terna, Acea, Agenzia del Territorio, Ente Teatrale Italiano, Co.La.Ri – Consorzio Laziale RifiutiSponsor Tecnici: Fabriano e Fattoria Latte Sano