Digital Magics, il principale business incubator  italiano,  quotato sul mercato Aim Italia di Borsa Italiana, ha annunciato la semplificazione della propria governance con l’obiettivo di rafforzare il piano di crescita e sviluppo dell’azienda. Il presidente Alberto Fioravanti ricoprirà anche il ruolo di Chief Technology Officer con la responsabilità di indirizzo sui temi relativi alle scelte tecnologiche alla base dell’attività di selezione dei progetti e delle start up.

Ai consiglieri Marco Gay (già vice presidente esecutivo) e Gabriele Ronchini (fondatore e già a.d. per il Portfolio Development) è stata attribuita la carica di amministratore delegato, oltre alla rappresentanza legale della società e a tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. Gay sarà responsabile in particolare delle relazioni istituzionali e dei rapporti con gli investitori, mentre Ronchini farà capo l’attività di investimento e di sviluppo del portafoglio partecipazioni.

Il consigliere Layla Pavone (già a.d. per l’Industry Innovation) assume il ruolo di Chief Innovation Marketing and Communication Officer con delega in particolare alla gestione delle attività di Open Innovation, dei programmi di accelerazione e delle attività di marketing e di comunicazione. Il consigliere Alessandro Malacart (già a.d. per Corporate & Finance) assume il ruolo di Chief Financial Officer, con responsabilità che includono la gestione di tutte le operazioni di finanza ordinaria e straordinaria. Infine, il consigliere Edmondo Sparano è stato confermato Chief Digital Officer, per contribuire sempre con maggior intensità alla valorizzazione del portfolio e allo sviluppo del deal flow.