Il Castello Sforzesco di Milano © Nick Grosoli

Continua l’effetto benefico di Expo 2015 per la città di Milano. In base a un’elaborazione della Camera di commercio meneghina su dati Res Str Global relativi a febbraio e marzo, Milano celebra un inizio anno decisamente positivo sul fronte del turismo: il 60-70% delle camere d’albergo sono occupate in questi primi mesi dell’anno, un risultato superiore a quello di città come Roma, Firenze e Venezia, ma anche di mete internazionali come Mosca e Pechino.

FOOD, MODA E DESIGN. Dalla Camera di commercio di Milano si evidenzia l’importanza delle attività congressuali con attenzione al tempo libero, alle attività culturali e sportive, che permettono al turismo business di sfociare nella “componente leisure” e di far conoscere quello che la città può offrire sul fronte dell’intrattenimento. “L’immagine della qualità della vita della città si è fatta strada nella percezione dei diversi Paesi”, sottolinea il consigliere Alfredo Zini. “Il vantaggio internazionale in settori come la ristorazione, la moda e il design rappresenta un importante fattore di attrazione. Una dinamica dunque positiva che rende Milano scelta anche per gli eventi e che allo stesso tempo rafforza la forza dell’offerta di ospitalità”.

I NUMERI. Per occupazione degli alberghi Milano tocca il 67,6% e supera Roma 55,6%, Firenze 56,5% e Venezia 53,4. In Europa si posiziona dopo Amsterdam, Amburgo, Berlino, Francoforte e Londra. Ma supera città come Parigi, Vienna e Monaco e fa anche meglio di Mosca e Pechino.