E' proprio il caso di dirlo. Dopo mesi di trattative, Subaru prende il volo tramite la compagnia aerea Boing. Infatti, è notizia di poche ore fa, che Subaru insieme a Mitsubishi Heavy Industries, Kawasaki Heavy Industries, ShinMaywa Industries, NIPPI Corporation e Japan Aircraft Development Corporation hanno firmato un accordo con Boeing per partecipare allo sviluppo e alla produzione del nuovo aereo 777X. Il Boing 777X andrà a prendere il posto della serie 777, un jet passeggeri bimotore di grandi dimensioni. Boeing ha dichiarato che la produzione inizierà nel 2017, e la prima consegna sarà prevista non prima del 2020. Subaru, insieme a Fuji Heavy Industries, sarà responsabile della parte centrale dell'aeromobile. Per capirci meglio, i due colossi, saranno responsabili e dovranno sviluppare la porzione centrale del nuovo Boing, quella che congiunge la fusoliera alle ali e ingloba lo spazio per i carrelli di atterraggio, i rispettivi portelloni di chiusura e le carenature ala-corpo. E’ già in fase di costruzione un nuovo impianto di assemblaggio, che sarà destinato alla produzione della nuova sezione centrale. FHI si adopererà per consolidare la propria presenza nel settore aerospaziale mondiale, rafforzando sempre più la propria eccellenza tecnica e la sua proficua collaborazione con Boeing.