© Amalrik Dumas

Ritardi di treni e aerei, danni ai bagagli – quando non agli stessi passeggeri – casi di overbooking e disservizi di strutture turistiche: se si è nei panni dei malcapitati, spesso non si sa come far fronte agli imprevisti, ma prima ancora, potrebbero non essere conosciuti con chiarezza e precisione i propri diritti a riguardo. Senza sapere con esattezza in che modo, e nei confronti di chi, rivalersi per quanto subìto. Pensato per i cittadini comuni, ma anche per gli operatori giuridici, è stato da poco pubblicato da Giuffrè Editore La tutela del viaggiatore a firma dell'avvocato Giuliana Gianna.
«Il viaggiatore, in qualità di consumatore, è oggi destinatario di una tutela sempre più elevata», commenta l'autrice. «Il crescente sviluppo e la liberalizzazione che ha interessato il comparto se, da un lato, offrono maggiori opportunità di scelta dei servizi, dall'altro non sempre assicurano il perfetto adempimento degli operatori con i quali, di volta in volta, si confronta il singolo viaggiatore. La giurisprudenza in materia è sempre in costante evoluzione, protesa alla tutela del soggetto contrattualmente più debole».
Nel volume sono dunque analizzate le convenzioni internazionali, la regolamentazione europea e la legislazione italiana attualmente vigente. Interessanti focus sono dedicati ai temi della responsabilità vettoriale nelle diverse tipologie di trasporto, ai risarcimenti e alle limitazioni, anche con riferimenti specifici ai diritti delle persone con disabilità e a mobilità ridotta.
Attraverso sezioni quali “Giurisprudenza rilevante” e i box “Esempio”, il viaggiatore-lettore acquisisce la consapevolezza dei propri diritti anche sotto il profilo pratico. Tutti i casi esaminati sono, infatti, realmente accaduti. Non mancano i riferimenti ai contratti del turismo organizzato (crociere, multiproprietà, alberghi, residence, ormeggi turistici...), senza dimenticare, pure in questo caso, i servizi ad hoc per i viaggiatori diversamente abili e anche quelli con animali a seguito. Vengono inoltre delineati i vari prodotti nazionali secondo quanto risulta dal Codice del Turismo: c'è quello del mare, della montagna, della cultura, dei laghi e dei fiumi, religioso, faunistico e della natura, enogastronomico, termale e del benessere, dello sport e del golf, congressuale, giovanile, made in Italy e legato ad arti e spettacolo.
Un intero capitolo si concentra sul danno “da vacanza rovinata” che si estrinseca nella pubblicità ingannevole, nella mancata conformità ai servizi promessi e nel mancato godimento dei pacchetti all inclusive : la giurisprudenza mostra come si sia evoluta la tutela del danno risarcibile nel corso degli ultimi dieci anni. Insomma, una guida utile, pratica e anche economica, da consultare prima di ogni viaggio per non partire impreparati e affrontare al meglio gli imprevisti. E perché no – come ricorda l'autrice – alle volte è pure possibile trasformare un evento negativo in un'esperienza indimenticabile, l'incontro del destino.

La tutela del viaggiatore fa parte della collana Officina del diritto che «è stata pensata da Giuffrè, prima casa editrice giuridica, per incontrare soprattutto le esigenze degli avvocati più giovani. Per questo comprende testi dinamici, pratici, che bene si prestano a una prima e agile lettura, offrendo loro risposte dirette e immediate", afferma Daniela Rubini, direzione editoriale Area Professionale Giuffrè. La collana, che ha debuttato sugli scaffali a marzo 2011, si suddivide in sette macroaree: Civile e processo (di cui fa parte anche il volume dell'avvocato Gianna); Penale e processo; Amministrativo e processo; Lavoro e sicurezza; Famiglia e successioni; Fisco e tributi: Società e fallimento; Professioni. "Un prodotto smart", conclude Rubini, "che pur nelle difficoltà del periodo continua a darci soddisfazioni, con una media di 20-30 fascicoli editi l'anno".

Giuliana Gianna è avvocato civilista e amministrativista, consulente linguistico per traduzioni legali, blogger per Leggi Oggi. Dopo aver collaborato alla stesura di manuali sul Diritto processuale amministrativo e sul Codice degli appalti pubblici, in La tutela del viaggiatore mette a frutto l'esperienza maturata nel settore turistico e dei trasporti.