L'Albero della Vita, uno dei simboli di Expo Milano 2015

Grazie a Expo, Milano fa il pieno di turisti: a settembre il capoluogo lombardo registra il record assoluto di 910.990 arrivi, per un incremento del +35,3% rispetto a settembre 2014 (673 mila). A comunicare il picco di affluenza è l’assessore comunale al Commercio, Attività produttive e Turismo Franco D’Alfonso, durante la conferenza stampa di ExpoinCitta svoltasi a Milano: «Nell'anno di Expo, Milano prosegue nel suo trend turistico positivo facendo segnare, mese dopo mese, una crescita sempre più significativa. Nel periodo maggio-settembre è stata raggiunta una crescita del +23,5% rispetto allo stesso periodo del 2014. Un risultato che fa di Milano una destinazione in grado di competere con realtà come Vienna, Barcellona e le stesse Londra o Parigi».

Tradotto in numeri, nei primi cinque mesi di Expo, sono arrivati a Milano 3,8 milioni di turisti (736 mila in più rispetto al 2014) e il 54% era straniero. Quanto alla provenienza della clientela, i più interessati a Expo sono gli americani, che rappresentano il 12,9% delle presenze estere. Seguono francesi (9,8%), cinesi (7,7%), inglesi (6,5%), tedeschi (5,7%), svizzeri (5,5%), giapponesi (4,3%), russi (3,2%), spagnoli (2,8%) e infine i brasiliani (2,2%).

SOLDI. Ottimo il turn over generato: stando ai dati Visa Europe, tra luglio e agosto il turismo milanese ha generato 190 milioni di euro (+29,3%). I più inclini a spendere sono i cinesi, che da soli hanno generato 21,4 milioni di euro di entrate; seguono i francesi con 20,6 milioni di euro, gli americani con 17,6 milioni e gli inglesi, a quota 14,5 milioni. Bene anche sul fronte alberghiero: a settembre la copresenza di Expo e della Settimana della Moda ha fatto sì che il tasso di occupazione delle camere toccasse l’89%, contro il 75% di settembre 2014.